DDL DI CONVERSIONE DECRETO LEGGE 201/2011.

Si segnala anche che, sempre nel corso dell'esame alla Camera, sono stati accolti due ordini del giorno (allegato n. 2) in materia di vendita dei farmaci al di fuori della farmacia, il primo, presentato da deputati dell'UDC, prima firmataria Paola Binetti, impegna il Governo ad assicurare che nei nuovi punti vendita di farmaci di fascia C autorizzati dal decreto siano assicurate tutte le funzioni abitualmente svolte dalle farmacie; il secondo, presentato dall'Italia dei Valori,  prima firmataria Anita Di Giuseppe, impegna il Governo ad adottare interventi realmente incisivi di liberalizzazione degli ordini professionali, ma anche nel settore dei farmaci, dei trasporti, delle gestioni autostradali e della distribuzione dei carburanti.

Il DDL passa ora all'esame del Senato ed è all'ordine delle giorno delle Commissioni V e VI di Palazzo Madama lunedì 19 e martedì 20 dicembre. L'esame in Aula si svolgerà mercoledì 21 e giovedì 22. Il provvedimento non dovrebbe subire modifiche rispetto al testo licenziato dalla Camera.

Il testo approvato coincide con quello licenziato dalle Commissioni V e VI della Camera che, come comunicato con la circolare prot. n. 20843/449 del 14 dicembre 2011, hanno introdotto profonde modifiche all'articolo 32 in materia di vendita di medicinali in esercizi diversi dalle farmacie.

Il nuovo testo dell'articolo 32 (allegato n. 1) prevede che gli esercizi commerciali dotati di farmacista, situati nei comuni con più di 12.500 abitanti, in possesso dei requisiti individuati dal Ministero della salute, potranno vendere solo medicinali di fascia C senza ricetta medica, tenuto conto che il Ministero della salute, sentita l'AIFA, dovrà individuare, entro 120 giorni dall'entrata in vigore della legge di conversione del decreto-legge in questione, l'elenco di medicinali di fascia C che resteranno soggetti all'obbligo di ricetta medica e continueranno ad essere venduti solo in farmacia, tra i quali i medicinali stupefacenti, i medicinali soggetti a ricetta non ripetibile, nonché i farmaci del sistema endocrino e quelli somministrabili per via parenterale.

Il nuovo testo del comma 4, inoltre, chiarisce che le farmacie possono praticare sconti su tutti i medicinali della fascia C (con e senza ricetta medica), mentre gli esercizi commerciali potranno praticarli sui medicinali di fascia C non soggetti all'obbligo di ricetta medica.

Per consentire una valutazione delle posizioni emerse nel dibattito parlamentare, si segnala che tramite il link sottoindicato è possibile visualizzare un filmato nel quale l'on. Pierluigi Bersani, segretario del PD, e l'on. Angelino Alfano, segretario del PDL, nei rispettivi interventi in Aula, affrontano nei il tema della liberalizzazione delle farmacie:

http://youtu.be/tkReQk2KLrU

Si segnala anche che, sempre nel corso dell'esame alla Camera, sono stati accolti due ordini del giorno (allegato n. 2) in materia di vendita dei farmaci al di fuori della farmacia, il primo, presentato da deputati dell'UDC, prima firmataria Paola Binetti, impegna il Governo ad assicurare che nei nuovi punti vendita di farmaci di fascia C autorizzati dal decreto siano assicurate tutte le funzioni abitualmente svolte dalle farmacie; il secondo, presentato dall'Italia dei Valori,  prima firmataria Anita Di Giuseppe, impegna il Governo ad adottare interventi realmente incisivi di liberalizzazione degli ordini professionali, ma anche nel settore dei farmaci, dei trasporti, delle gestioni autostradali e della distribuzione dei carburanti.

Il DDL passa ora all'esame del Senato ed è all'ordine delle giorno delle Commissioni V e VI di Palazzo Madama lunedì 19 e martedì 20 dicembre. L'esame in Aula si svolgerà mercoledì 21 e giovedì 22. Il provvedimento non dovrebbe subire modifiche rispetto al testo licenziato dalla Camera.


Inserire il nome del farmaco da ricercare

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
x
(Privacy policy ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. 196/2003)
Ti informiamo che i dati che fornirai al gestore del presente sito al momento della tua compilazione del "form contatti" (o form o form mail) disponibile sul sito stesso, saranno trattati nel rispetto delle disposizioni di cui al d.lgs. 196/2003, Codice in materia di protezione dei dati personali.
Il form contatti messo a disposizione sul sito ha il solo scopo di consentire ai visitatori del sito di contattare, qualora lo desiderino, il gestore del sito stesso, inviando tramite il suddetto form una email al gestore.
La presente informativa riguarda i dati personali inviati dall'utente visitatore al momento della compilazione del form contatti.
Ti informiamo del fatto che i dati che conferirai volontariamente tramite il form verranno tramutati in una email che eventualmente potrà essere conservata all'interno del sistema di ricezione di email utilizzato dal titolare del sito.
Questi dati non verranno registrati su altri supporti o dispositivi, nè verranno registrati altri dati derivanti dalla tua navigazione sul sito.

1. FINALITÀ DEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Le finalità del trattamento dei tuoi dati sono le seguenti:
I dati da te inviati verranno utilizzati al solo scopo di poterti eventualmente ricontattare tramite i riferimenti da te lasciati tramite il form contatti per evadere eventuali tue richieste contenute nel messaggio da te inviato tramite il form contatti messoti a disposizione sul sito.

2. NATURA DEI DATI TRATTATI E MODALITÀ DEL TRATTAMENTO
a. I dati personali trattati saranno esclusivamente i dati comuni strettamente necessari e pertinenti alle finalità di cui al punto 1 che precede.
b. Il trattamento dei dati personali conferiti è realizzato per mezzo delle operazioni o del complesso delle operazioni indicate all'art. 4 comma 1 lett. a) D. Lgs. 196/2003.
c. Il trattamento è svolto direttamente dall'organizzazione del titolare.

3. NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DEL RIFIUTO
Ricorda che non sei obbligato a conferire al gestore del sito i dati personali tramite richiesti nel form contatti.
Il conferimento dei tuoi dati tramite il form contatti è facoltativo.
Tuttavia il rifiuto al conferimento per le finalità di cui all'art. 1 determinerà l'impossibilità di contattare il gestore del sito web tramite il form contatti messo a disposizione sul sito.

4. TITOLARE DEL TRATTAMENTO
I dati personali raccolti mediante il form contatti saranno inviati via email al gestore del presente sito web , che sarà titolare del trattamento.

5. DIRITTI DELL'INTERESSATO
Ricorda che in ogni momento potrai esercitare i diritti a te attribuiti dall'art, 7 del d.lgs. 196/2003 che riportiamo qui di seguito, scrivendo al gestore del presente sito web tramite il form contatti.
Art. 7. del d.lgs. 196/2003
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti
1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
3. L'interessato ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, oltre che pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

6. DURATA DEL TRATTAMENTO
Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per le quali i dati sono stati raccolti.